• Italiano
  • English

12-14 luglio 2017: a Parma il terzo “Nano-Day”, dedicato alla materia di dimensioni infinitesimali

L’evento è organizzato dal Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma

Da mercoledì 12 a venerdì 14 luglio 2017 si terrà, al Centro Congressi del Campus Universitario di via Langhirano, il terzo "Parma” Nano-Day, incentrato sui nanomateriali e sulla nanotecnologia, la scienza che si occupa della materia su scala dimensionale inferiore al nanometro, che corrisponde a un miliardesimo di metro.

L’evento è organizzato dal Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma, in collaborazione con l’Istituto dei Materiali per l’Elettronica ed il Magnetismo (IMEM) del CNR di Parma, con il Consorzio Interuniversitario Nazionale per le Scienze Ambientali (CINSA), con il Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM) e con il Consorzio Italbiotec. L’appuntamento, patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, rappresenterà un importante punto d’incontro per i giovani ricercatori italiani che lavorano nel campo delle nanotecnologie e dei nanomateriali, non solo in ambito universitario.

Il terzo “Parma” Nano-Day si propone di essere un evento che unisce studenti, ricercatori e imprese. All’interno del convegno è prevista una giornata a carattere “job day”, in cui i giovani partecipanti avranno l’occasione di incontrare e confrontarsi personalmente con le aziende e le imprese che operano in questo settore a livello nazionale. Le aziende avranno inoltre la possibilità di presentarsi a una platea composta di giovani ricercatori provenienti da tutt’Italia e selezionati per il loro interesse e le loro competenze nel campo delle nanotecnologie e dei nanomateriali.

Il convegno sarà suddiviso in sei sessioni: Agroalimentare, Ambiente, Aspetti normativi ed economici, Applicazioni e tecnologie (incentrata sugli aspetti fisico-chimici ed ingegneristici), Biotecnologie e Medicina (riguardante le applicazioni farmaceutiche, mediche e veterinarie).

Il mercato attuale per i nanomateriali in Europa è stimato in 11 milioni di tonnellate con un valore di mercato di 20 miliardi di euro. Negli ultimi anni sono stati progettati molti prodotti di largo consumo contenenti nanomateriali, e anche il settore agro-alimentare ha deciso di investire nello sviluppo di pesticidi, additivi alimentari e materiali innovativi per il packaging prodotti mediante l’uso delle nanotecnologie.

Pubblicato Venerdì, 14 Aprile, 2017 - 14:33 | ultima modifica Martedì, 18 Aprile, 2017 - 08:18