• Italiano
  • English

menu

8 dicembre: il Coro “Ildebrando Pizzetti” al Canta Bo, concerto di Natale per Bologna e Terra Santa

La prima di “Sulle Orme della Natività” a Bologna, repliche a Gerusalemme e a Betlemme

Parma, 16 novembre 2018 – Il Coro “Ildebrando Pizzetti” dell’Università di Parma partecipa a CantaBo, rassegna canora in luoghi di pregio. Il concerto di Natale per Bologna e Terra Santa “Sulle Orme della Natività” si terrà l’8 dicembre, alle 21, nella Chiesa di San Martino, in via Oberdan 25, Bologna e sarà replicato a Gerusalemme (Israele), nel Notre Dame Centre Auditorium il 10 dicembre, e il giorno successivo a Betlemme (Palestina), Chiesa di Santa Caterina alla Natività.

L’iniziativa CantaBO è un evento importante per la scena musicale bolognese, nato per offrire ad artisti locali ed internazionali un’opportunità di esibizione in luoghi di pregio. I direttori artistici della rassegna, Daniele Venturi e Matteo Giuliani insieme al Direttore Organizzativo Daniele Sconosciuto, hanno proposto delle linee guida tematiche affinché in ogni concerto l’ascoltatore possa cogliere un elemento importante di riflessione musicale. La presenza di gruppi e cantanti eccellenti porterà sicuramente quel valore aggiunto agli obiettivi generali della manifestazione.

Per Natale avverrà un gemellaggio tra Bologna, Roma, Gerusalemme e Betlemme.Dal 2011 l’Orchestra dei Giovani Europei, diretta da Paolo Olmi, promuove queste manifestazioni concertistiche con una compagine di giovanissimi musicisti provenienti da tutto il mondo impegnati a diffondere il dialogo tra i popoli e le religioni attraverso la Musica e la Cultura. Il progetto viene realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di Unesco, Custodia di Terra Santa, Governo Israeliano e Autorità Palestinese; dell’orchestra fanno parte israeliani e palestinesi, cinesi e americani, russi e ucraini, kazachi e giapponesi.

I concerti del prossimo dicembre 2018 risultano particolarmente interessanti perché' saranno l'occasione per celebrare l'avvenuto restauro dei preziosi mosaici del IV secolo operato dalla Università di Ferrara nella Chiesa della Natività, eretta per volere della Regina Elena, madre dell’Imperatore Costantino. La scoperta e il restauro di questa magnifica opera d'arte possono essere determinanti per la vita culturale, lo sviluppo del turismo e della economia della città di Betlemme.

Per questo avvenimento Emilia Romagna Concerti ha pensato di eseguire nel prossimo dicembre il Gloria in Re Maggiore RV589 di Antonio Vivaldi con l'Orchestra dei Giovani Europei, un cast vocale di fama mondiale e un raggruppamento corale di circa 45 cantanti dei Cori AERCO (Associazione Emiliano Romagnola Cori) che fanno capo alle sedeUniversitaria di Parma (Coro Ildebrando Pizzetti), oltre ad un altro coro associativo della Romagna (Le Voci Liriche di Misano). In totale circa 80 musicisti. L’evento sarà ripreso dalla RAI. I rapporti con la Palestina e a Israele non sono solo culturali ma intendono promuovere ogni tipo di collaborazione e aiuto. Agli eventi parteciperanno sia il sindaco di Betlemme che quello di Gerusalemme oltre ai massimi rappresentanti religiosi della Terra Santa.

 

Artisti partecipanti:

Young Musicians European Orchestra (Direttore: Paolo Olmi)

Coro Filarmonico Le Voci Liriche di Misano Adriatico (Direttore: Silvia Vico)

Ildebrando Pizzetti dell’Università di Parma (Direttore: Ilaria Poldi).

Trombe soliste: Giorgio Baccifava e Pietro Sciutto

Soprano: Marija Kuhar – Sosa

Mezzosoprano: Diletta Rizzo Marin

 

Programma:

Antonio Vivaldi (1678-1741)

Concerto per due Trombe e Orchestra in Do Maggiore, RV537

Gloria per Soli, Coro e Orchestra in Re Maggiore, RV589

 

Pubblicato Lunedì, 19 Novembre, 2018 - 15:37 | ultima modifica Martedì, 20 Novembre, 2018 - 09:00