• Italiano
  • English

menu

“Se studi viaggi”, le nuove tariffe urbane per studenti delle scuole e studenti universitari di Parma

Parma, 27 novembre 2018. Proseguono le attività di “Parma Città Universitaria”, il progetto nato da un accordo tra Comune di Parma e Università per rendere Parma una città sempre più a misura di studenti universitari. Grazie alla collaborazione con Tep Spa viene proposta oggi una significativa novità sui trasporti pubblici per gli studenti di Parma e per gli iscritti all'Ateneo della nostra città: dal 1° gennaio cala infatti il prezzo per gli abbonamenti annuali studenti e nasce inoltre un nuovo abbonamento per Erasmus e Accordi internazionali dedicato agli studenti che arrivano dall’estero.

La proposta, presentata oggi dal Sindaco Federico Pizzarotti, dal Rettore dell'Università di Parma Paolo Andrei, dal Presidente Tep Spa Roberto Prada, dall'Assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi, dal Presidente del Consiglio degli studenti dell'Ateneo Davide Carcelli e dal Consigliere Comunale Incaricato alla Partecipazione Giovanile, ai Rapporti con le rappresentanze Studentesche e al Welfare dello Studente Universitario Leonardo Spadi, vuole dare una risposta a una necessità vivamente manifestata dagli studenti universitari nei vari punti di ascolto dell'Ateneo, nei tavoli costruiti con le rappresentanze studentesche e nel corso degli incontri di “Parma Prende la Laurea”, tassello di apertura del più ampio progetto “Parma Città Universitaria”: l'agevolazione tariffaria per i trasporti pubblici per universitari e studenti favorirà l'utilizzo dei mezzi pubblici per i tanti ragazzi che vivono e quotidianamente si spostano nella nostra città, nelle varie sedi universitarie e di studio.

L'iniziativa è ricompresa tra i progetti e le nuove proposte tariffarie scelte dall'Amministrazione Comunale per incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici e favorire le politiche di mobilità sostenibile.

“L'obiettivo – ha detto il Sindaco Federico Pizzarotti - è quello di rappresentare una città universitaria e non semplicemente una città con una Università. Quello che presentiamo oggi è uno dei passi nelle progettualità legate ai trasporti per incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici. I prossimi passaggi, sui quali stiamo già lavorando, riguarderanno l'ampliamento degli orari di fruizione anche in fascia serale”.

“L'auspicio – ha dichiarato il Rettore dell'Università di Parma Paolo Andrei – è quello di riuscire a incrementare e migliorare sempre più i servizi di mobilità sostenibile per tutti gli studenti: un elemento importante per realizzare quel “ponte” tra Città e Università che vogliamo sempre più rafforzare e che si concretizza anche in azioni pratiche come quella che presentiamo oggi”.

“Le nuove tariffe – ha spiegato Roberto Prada, Presidente Tep Spa – vogliono incentivare l'utilizzo del mezzo pubblico nell'arco dei 12 mesi: la riduzione del prezzo dell'abbonamento annuale pensiamo possa favorirne la sottoscrizione da parte di tanti studenti. Facendo questa scelta gli universitari potranno inoltre avere in omaggio un carnet di biglietti Prontobus”.

“La sfida di promuovere l'abbonamento annuale – ha sottolineato l'Assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi – è quella di incentivare l'utilizzo del trasporto pubblico come abitudine comportamentale, come stile di vita negli spostamenti quotidiani. In questo senso, un comportamento sostenibile da parte degli studenti di Parma sicuramente può avere una influenza positiva su tutti i cittadini”.

Il Consigliere Comunale Incaricato alla Partecipazione Giovanile, ai Rapporti con le rappresentanze Studentesche e al Welfare dello Studente Universitario Leonardo Spadi ha ripercorso le tappe condivise tra enti, studenti e realtà del territorio per il progetto Parma Città Universitaria, sottolineandone le ambizioni future.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Presidente del Consiglio degli studenti dell'Ateneo Davide Carcelli nella realizzazione di questo percorso di inclusione e sostenibilità nella consapevolezza comune dell'importanza di questi servizi per gli studenti cittadini.

Dal 1° di gennaiola tariffa per l’abbonamento annuale studenti passerà dunque da 185 euro a 155 (con un abbassamento di 30 euro) e verranno istituiti due nuovi abbonamenti per studenti Erasmus e Accordi internazionali: uno annuale di 100 euro (anziché i 185 euro che prima gli studenti Erasmus pagavano per un normale abbonamento annuale studenti) e uno semestrale (che prima non esisteva) a 50 euro. Nell'ottica di incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici verrà favorito l'acquisto dell'abbonamento annuale cambiando anche la tariffa dell’abbonamento trimestrale studenti, che passerà da 63 a 80 euro.

Inoltre, per l’anno 2019 ogni studente iscritto all’ateneo di Parma che acquista un abbonamento annuale riceverà inoltre in omaggio un carnet di biglietti per il servizio Prontobus.

A chi sono dedicate le nuove tariffe

La tariffa è accessibile a tutti gli studenti delle scuole dell’obbligo, delle secondarie e dell’Università senza limiti d’età, oltre agli studenti dei Master e dei Dottorati di Ricerca. Per gli iscritti alle scuole dell’obbligo fino ai 19 anni, secondarie è necessario compilare l’autocertificazione presente nel modulo d’iscrizione attestante l’istituto scolastico frequentato. Per gli iscritti all’Ateneo di Parma è necessario presentare il certificato d’iscrizione scaricabile dal sito dell’Università.

Per chi frequenta l’università in città diverse da Parma e per gli studenti delle scuole superiori di età compresa tra i 19 e i 26 anni  è necessario il certificato d’iscrizione.

Modalità di sottoscrizione

Il pagamento dell’abbonamento annuale è rateizzabile in 4 rate con addebito sul c/c bancario. La richiesta di rateizzazione va presentata presso la biglietteria di Barriera Bixio presentando documentazione su carta intestata della banca (come l'estratto conto) attestante il numero e la titolarità del conto (il costo è di 10 euro per spese amministrative).

Le modalità di sottoscrizione dell’abbonamento sono invariate. Per il primo acquisto è sufficiente richiedere una tessera “Mi Muovo” (costo 5 euro) presentando una fototessera e compilando il modulo di richiesta. Il cliente riceverà la card sulla quale sarà caricato l’abbonamento richiesto (da uno a 4 contratti).

Tutte le info necessarie per sottoscrivere i nuovi abbonamenti saranno pubblicate nel mese di dicembre sul sito Tep http://www.tep.pr.it/

Tutti gli approfondimenti sul progetto “Parma Città Universitaria” e sulle attività che verranno promosse saranno consultabili al sito www.parmacittauniversitaria.unipr.it.

 

Pubblicato Martedì, 27 Novembre, 2018 - 15:39 | ultima modifica Martedì, 27 Novembre, 2018 - 18:03