• Italiano
  • English

target

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Dottorato di Ricerca in Scienza e Tecnologia dei Materiali

OBIETTIVO

Il dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali si propone di fornire ai laureati in Scienze dei Materiali, in Fisica, in Chimica ed in Ingegneria le competenze necessarie a svolgere attività di ricerca ad alta qualificazione scientifica e professionale nell'ambito della scienza e Tecnologia dei Materiali presso Università, enti pubblici o soggetti provati.

AMBITO SCIENTIFICO DI INTERESSE

La Scuola di Dottorato sfrutta le competenze presenti nel Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche e nel Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma, nonché le competenze disponibili presso gli Istituti CNR-IMEM di Parma e all'Istituto CNR-ISTEC di Faenza, in modo da offrire una preparazione di carattere fortemente interdisciplinare.

FORMAZIONE

Il programma formativo dei dottorandi è studiato per dare un orientamento verso:

  • la conoscenza dei processi di sintesi e/o crescita e delle relazioni fra la struttura e le proprietà chimico-fisiche dei materiali;
  • lo sviluppo della capacità di modellizzazione e progettazione di nuovi materiali;
  • l'acquisizione del controllo delle tecnologie di processo e la conoscenza delle principali tecniche di diagnosi ed analisi.

Queste conoscenze possono essere finalizzate allo studio, allo sviluppo ed all'applicazione di materiali innovativi in una vasta serie di ambiti disciplinari.

ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITA’

All'inizio di ogni ciclo di dottorato sono predisposti dei percorsi didattico-formativi con corsi di lezioni e seminari a cui seguono prove di valutazione. I dottorandi sono stimolati a frequentare scuole nazionali ed internazionali su tematiche attinenti la scienza dei materiali. I dottorandi svolgono un'intensa attività di ricerca e possono partecipare a ricerche condotte anche all'estero presso gruppi con i quali esistono rapporti di collaborazione. I risultati delle ricerche sono pubblicati su qualificate riviste internazionali e vengono presentati a convegni e congressi nazionali ed internazionali. Durante i tre anni del ciclo di dottorato gli studenti sono seguiti da un tutore che cura la loro formazione dal punto di vista didattico, e da un supervisore che cura l'attività di ricerca scientifica.

LINEE DI RICERCA

Le attività di ricerca svolte all'interno della scuola di dottorato rientrano in due filoni fondamentali:

  • preparazione di nuovi materiali funzionali in vista di possibili applicazioni in ambito di ricerca e/o industriale. I materiali preparati nei laboratori di supporto al dottorato comprendono sia strutture tradizionali (bulk) che nanostrutture;
  • caratterizzazione dei materiali con le tecniche diagnostiche disponibili presso le strutture che sostengono il dottorato nell'Università di Parma e presso gli istituto del CNR convenzionati.

Esistono inoltre numerose collaborazioni con altre Università italiane e straniere, con diversi centri di ricerca pubblica e/o industriale ed in particolare presso le cosiddette "grandi macchine" quali i sincrotroni di Trieste e Grenoble.

COME SI FA A PARTECIPARE

I posti disponibili sono limitati. Per potersi iscrivere al Corso di Dottorato i candidati devono partecipare ad un concorso per titoli ed esami, e presentare domanda secondo le modalità specificate nel bando http://www.unipr.it/didattica/post-laurea/dottorati-di-ricerca.

IN COSA CONSISTE L’ATTIVITA’ DEL DOTTORANDO

Il corso e le borse hanno la durata di triennale. All’inizio del corso, ai dottorandi viene assegnato un tutore che cura la loro formazione dal punto di vista didattico e l’attività di ricerca scientifica.
Il programma formativo prevede per i dottorandi:

  1. attività di ricerca all'interno di uno dei gruppi di ricerca del Dipartimento su specifiche tematiche indicate nel bando di ammissione al Ciclo di Dottorato;
  2. periodi di stage presso gruppi di ricerca esterni, in Italia o all'estero;
  3. una specifica formazione avanzata ed interdisciplinare con:
    • corsi di lezioni e seminari all’interno di percorsi didattico-formativi appositamente predisposti,
    • scuole nazionali ed internazionali su tematiche attinenti le tematiche di ricerca;
  4. che i risultati delle ricerche siano oggetto di pubblicazione su riviste qualificate o di brevetti;
  5. la possibilità di essere coinvolti in attività di sostegno alla didattica e in attività di divulgazione scientifica e di orientamento.
COME SI CONSEGUE IL TITOLO

Per il conseguimento del titolo, al termine dei tre anni, i dottorandi presentano una tesi scritta che viene giudicata da due valutatori esterni e da una apposita Commissione d’esame.
(Vedi Regolamento di Ateneo, art. 7 http://www.unipr.it/node/5487

Pubblicato Venerdì, 23 Dicembre, 2016 - 13:36 | ultima modifica Martedì, 3 Marzo, 2020 - 17:56