• Italiano
  • English

target

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Tematiche di ricerca specifiche per XXXVII ciclo e precedenti

Nell'ambito del XXXVII ciclo del dottorato in Scienze Chimiche sono previsti 10 posti a bando per attività da svolgere presso le unità di Chimica del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma.  Il bando si aprirà a metà del mese di luglio con scadenza fissata al 3 settembre 2021.

Le tematiche di ricerca specifiche per le 10 posizioni messe a bando sono in parte finanziate grazie al Progetto per Dipartimenti di Eccellenza, a progetti di ricerca di interesse nazionale, e a un progetto in convenzione con INSTM.

A) Complessi macrociclici e metallamacrociclici di lantanidi per applicazioni nano- e biotecnologiche - Macrocyclic and metallamacrocyclic complexes of lanthanides for applications in nano- and biotechnology (informazioni: matteo.tegoni@unipr.it)

B) Spectroscopy and modeling of fluorescent systems for microscopy and advanced applications - Spettroscopia e modelli di sistemi fluorescenti per microscopia ed applicazioni avanzate (informazioni: francesca.terenziani@unipr.it)

C) Design and characterization of polydentate ligand for the complexation and extraction of critical metals - Progettazione e caratterizzazione di leganti polidentati per la complessazione e l'estrazione di metalli critici (informazioni: luciano.marchio@unipr.it)

D) Heterogeneous catalysts for eco-compatible syntheses - Uso di catalizzatori eterogenei per sintesi sostenibili (informazioni: raimondo.maggi@unipr.it)

E) Fabrication of functional materials by molecular inclusion in porous MOFs - Fabbricazione di materiali funzionali tramite inclusione molecolare in MOF porosi (informazioni: paolo.pelagatti@unipr.it)

F) Synthesis of multivalent calixarene-based ligands for transition metal catalysis - Sintesi di leganti multivalenti su base calixarenica per catalisi con metalli di transizione (informazioni: gianpiero.cera@unipr.it)

G) An original access to molecular complexity through the activation of conjugated allenes promoted by visible light - Un accesso originale alla complessità molecolare attraverso l’attivazione di alleni coniugati promossa dalla luce visibile (informazioni: giovanni.maestri@unipr.it)

H) Development of catalytic methodologies for the synthesis of  industrially/pharmaceutically relevant compounds (progetto PoC del MISE - CUP: C96I20000110006) - Sviluppo di metodologie catalitiche per la sintesi di prodotti di interesse industriale/farmaceutico (progetto PoC del MISE - CUP: C96I20000110006) (informazioni: nicola.dellaca@unipr.it)

I) Synthesis and evaluation of new additives for lubricants - Sintesi e valutazione di nuovi additivi per lubrificanti (informazioni: francesco.sansone@unipr.it)

L) Synthesis and study of multichromophoric ligands for applications of biomedical interest (progetto PRIN 2017, 2017E44A9P: BacHounds: Supramolecular nanostructures for bacteria detection – CUP D54I17000140001)- Sintesi e studio di leganti multicromoforici per applicazioni di interesse biomedico (progetto PRIN 2017, 2017E44A9P: BacHounds: Supramolecular nanostructures for bacteria detection - CUP D54I17000140001) (informazioni: laura.baldini@unipr.it)

 

Nell'ambito del XXXVI ciclo le tematiche di ricerca specifiche per le 8 posizioni messe a bando per attività da svolgere presso le unità di Chimica del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell'Università di Parma sono state:

A) Un approccio bio-inorganico alla progettazione e allo sviluppo di sostanze con proprietà antibatteriche, antimicotiche, antivirali e antitumorali / A bio-inorganic approach to the design and development of substances with antibacterial, antifungal, antiviral and anticancer properties (informazioni: Prof. Giorgio Pelosi - giorgio.pelosi@unipr.it)

B) Sintesi e studio di leganti multivalenti per biomacromolecole e agenti patogeni / Synthesis and study of multivalent ligands for biomacromolecules and pathogens (informazioni: Prof. Francesco Sansone - francesco.sansone@unipr.it)

C) Materiali nanostrutturati funzionali contenenti acidi peptidi nucleici (PNA) per applicazioni biomediche e nanomedicina di precisione / Nanostructured functional materials containing peptide nucleic acids (PNA) for biomedical applications and precision nanomedicine (informazioni: Prof. Roberto Corradini - roberto.corradini@unipr.it)

D) Progettazione e realizzazione di sistemi cristallini con funzionalità reattive a stimoli esterni / Design and fabrication of stimuli responsive crystalline functional materials (informazioni: Prof. Alessia Bacchi - alessia.bacchi@unipr.it)

E) Dalle molecole lineari a complesse strutture policicliche fuse tramite reazioni domino / From linear molecules to complex fused polycycles via domino reactions (informazioni: Prof. Giovanni Maestri - giovanni.maestri@unipr.it)

F) Sviluppo e validazione di dispositivi biosensoristici smart e portatili per applicazioni Point of Care Testing / Development and validation of smart and portable biosensing devices for Point of Care Testing applications (informazioni: Prof. Marco Giannetto - marco.giannetto@unipr.it)

G) Strategie analitiche innovative per il controllo della qualità e sicurezza in ambito alimentare / Innovative analytical strategies for food quality and safety assessment (nell’ambito del progetto PRIN 2017, 2017YER72K: Development of novel DNA-based analytical platforms for the rapid, point-of-use quantification of multiple hidden allergens in food samples) (informazioni: Prof. Monica Mattarozzi - monica.mattarozzi@unipr.it)

H) Ottimizzazione della stabilità e delle proprietà fisiche e tecnologiche di ingredienti farmaceutici attivi mediante la progettazione e la sintesi di sistemi binari con coformeri o metalli endogeni / Enhancing stability and physical and technological properties of APIs through the design and synthesis of binary systems with endogenous (tematica vincolata) (informazioni: Prof. Luciano Marchiò - luciano.marchio@unipr.it)

 

Nell'ambito del XXXV ciclo le tematiche di ricerca specifiche per le 7 posizioni messe a bando, in parte finanziate in parte dal Progetto per Dipartimenti di Eccellenza e da progetti nazionali, sono state:

  1. Approccio supramolecolare alla sintesi di dispositivi e macchine molecolari /Supramolecular approach for the synthesis of working devices and molecular machines, proposto dal Prof. A. Arduini (Chimica Organica, arturo.arduini@unipr.it)
  2. Strategie bio-inorganiche per lo sviluppo di inibitori di metalloenzimi e composti ad attività antitumorale /Bio-inorganic strategies for the development of metalloenzyme inhibitors and compounds with anticancer activity, proposta dal Prof. M. Carcelli (Chimica Inorganica, mauro.carcelli@unipr.it)
  3. Sviluppo di nanomateriali ecosostenibili di origine cellulosica per applicazioni tecnologiche nei campi dell’ambiente, della salute e dei beni culturali/Eco-sustainable nanomaterials derived from cellulose for technological applications in the fields of environment, health and cultural heritage, proposta dalla Prof.ssa C. Graiff (Chimica Inorganica, claudia.graiff@unipr.it)
  4. Reazioni a cascata di policiclizzazione diastereoselettiva promosse dalla luce visibile/ Diastereoselective polycyclization cascades promoted by visible light proposta dal Prof. G. Maestri (Chimica Organica, giovanni.maestri@unipr.it)
  5. Spettroscopia ottica di materiali molecolari funzionali: dalla complessità sperimentale ai modelli/Optical spectroscopy of functional molecular materials: from experimental complexity to models, proposta dalla Prof.ssa F. Terenziani (Chimica Fisica, francesca.terenziani@unipr.it)
  6. Sintesi di composti macrociclici e loro interazione con biomacromolecole (Synthesis of macrocyclic compounds for the interaction with biomacromolecules) (nell’ambito del progetto PRIN 2017 progetto BacHounds: Supramolecular nanostructures for bacteria detection) proposta dalla Prof.ssa L. Baldini (Chimica Organica , e-mail: laura.baldini@unipr.it)
  7. Sviluppo di metodologie analitiche per la qualità e sicurezza alimentare/Development of analytical methods for food quality and safety assessment (nell’ambito del progetto PRIN 2017: Development of novel DNA-based analytical platforms for the rapid, point-of-use quantification of multiple hidden allergens in food samples) proposta dalla Prof.ssa M. Mattarozzi (Chimica Analitica, monica.mattarozzi@unipr.it)

 

Nell'ambito del XXXIV ciclo sono state proposte le seguenti tematiche:

  1. Sviluppo di materiali e metodologie analitiche per applicazioni in campo ambientale/Development of innovative materials and analytical methods for environmental applications, proposto dalla Prof.ssa M. Careri (Chimica Analitica, maria.careri@unipr.it)
  2. Strategie multi-catalitiche per l’ottenimento di architetture molecolari complesse/Multi-catalytic approaches towards molecular complexity, proposto dal Prof. G. Maestri (Chimica Organica, giovanni.maestri@unipr.it)
  3. Porous functional materials for the activation of small molecules/Materiali porosi funzionalizzati per l’attivazione di piccole molecole proposto dal prof. L. Marchio' (Chimica inorganica, luciano.marchio@unipr.it)
  4. Sviluppo di metodologie analitiche per la caratterizzazione di matrici ambientali, alimentari e biologiche./ Development of analytical methodologies for the characterization of environmental, food and biological matrices, proposta dal Prof. C. Corradini (Chimica Analitica, claudio.corradini@unipr.it)
  5. Sviluppo di nuove metodologie catalitiche per l'ottenimento di prodotti ad elevato valore aggiunto a partire da biomasse. /Development of new catalytic methods to access high value added products starting from biomass sources, proposto dal Prof. N. Della Ca' (Chimica Industriale, nicola.dellaca@unipr.it)
  6. Materiali e complessi metallici bio-ispirati per applicazioni agrochimiche e zootecniche/Bio-inspired materials and metal complexes for agrochemical and zootechnical applications. proposto dal Prof. P. Pelagatti (Chimica Inorganica, paolo.pelagatti@unipr.it)
  7. Interazioni di ioni metallici con biomolecole in malattie neurodegenerative/ Interaction of metal ions with biomolecules in neurodegenerative disorders (cofinanziata dal progetto PRIN2015 “Metal ions, dopamine, and oxidative stress in Parkinson's disease” PRIN2015T778JW, CUP D96J16001220001), proposto dal Prof. M. Tegoni (Chimica Inorganica, matteo.tegoni@unipr.it)

Un'ulteriore posizione riservata a borsisti dell'Austrian Institute of Technology, verte sul tema:

8. Biosensing con PNA e aptameri/Biosensing with PNA and aptamers, proposta dal Prof. W. Knoll (Austrian Institute of Technology, wolfgang.knoll@ait.ac.at)
 

Nell’ambito del XXXIII ciclo (inizio 2017) sono state proposte le seguenti tematiche:

  1. Crystal Engineering di materiali per applicazioni nei campi della salute, nutrizione e ambiente (Crystal engineering of materials for applications in the fields of health, nutrition and environment)
    Progetto: Progettazione e applicazione di nuovi materiali cristallini multicomponenti (cocristalli) e porosi (MOF) in problematiche di tipo ambientale, nutrizionale e farmaceutico (Desing and application of new crystalline multi-component materials (cocrystals) and porous (MOF) in environmental, nutritional and pharmaceutic problems
    Prof. Alessia Bacchi
     
  2. Applicazioni farmaceutiche e ambientali della chimica di coordinazione (Pharmaceutical and environmental applications of coordination chemistry)
    Progetto: Composti inorganici con proprietà farmacologiche: progettazione, studio delle interazioni con le biomolecole, veicolazione ed individuazione dei meccanismi d’azione (Inorganic Compounds with pharmacological properties: design, study of the interaction with biomolecules, delivery and understanding of their mechansm of action)
    Prof. Franco Bisceglie
     
  3. Materiali molecolari per applicazioni in fotonica ed elettronica (Molecular materials for photonic and electronic applications)
    Progetto: Interazioni intermolecolari in (nano)aggregati: caratterizzazione spettroscopica e modellizzazione degli effetti cooperativi e collettivi (Molecular interactions in (nano)aggregates: spectroscopic chracterization and modelling of the cooperative and collective effects)
    Prof. Francesca Terenziani
     
  4. Sintesi di "fine chemicals" in catalisi eterogenea (Synthesis of fine chemicals by heteregeneous catalysis)
    Progetto: Preparazione e caratterizzazione di catalizzatori eterogenei e loro utilizzo in reazioni di ossidazione ecocompatibili (Preparation and characterization of heterogeneous catalysts and their use in eco-compatible oxidation reactions)
    Prof. Raimondo Maggi
     
  5. Riconoscimento molecolare in Biofotonica e bioelettronica (Molecular Recognition in Biophotonics and bioelectronics)
    Progetto: Sistemi biosensoristici elettronici e fotonici basati su PNA e peptidi per applicazioni alimentari e biomediche (Electronic and Photonic biosensing systems based on PNA for biomediacal and food applications)
    Description of the PhD project
    Prof. Roberto Corradini (in collaboration with Prof. Wolgang Knoll and Prof. Maria Careri) nell'ambito del progetto TeachInParma.
     
  6. Caratterizzazione di nuove piattaforme per il riconoscimento molecolare basate su ‘metal organic frameworks’ per la rivelazione, assorbimento e rilascio di componenti volatili collegati alla nutrizione umana, la salute e l’ambiente (Characterization of new molecular recognition platforms based metal-organic frameworks for sensing, absorption and release of volatile ingredients related to human and animal nutrition, health and environment).
    Reserved to student of the Joint PhD Program with IISER-Trivandrum (India)
    Prof. Federica Bianchi

 

Nell’ambito del XXXII ciclo (inizio 2016) sono state proposte le seguenti tematiche:

  1. “Macchine molecolari a componente calixarenica in processi catalitici”, proposta dal Prof. Arturo Arduini (Chimica Organica)
  2. “Applicazioni farmaceutiche ed ambientali della chimica di coordinazione: progettazione  innovativa di complessi metallici ad attività biologica“, proposta dalla Dott.ssa Dominga Rogolino (Chimica Inorganica)
  3. “AROMA-TRIP: AROMAtic TRInuclear Palladium clusters  as pivot to explore the domain of all-metal aromaticity, from fundamental knowledge on chemical bonding to catalysis”, proposta dal Dott. Giovanni Maestri (Chimica Organica)
  4. “Genosensori amperometrici basati su sonde PNA e DNA con applicazioni in campo biomedico ed agroalimentare”, proposta dal Dott. Marco Giannetto (Chimica Analitica)
  5. “Derivati supramolecolari  multivalenti per l'interazione con bio-macromolecole”, proposta dal Prof. Francesco Sansone (Chimica Organica)
  6. "Studio di composti di coordinazione e loro applicazioni come termometri molecolari", proposta dal Prof. Daniele Cauzzi (Chimica Inorganica).  

 

Nell’ambito del XXXI ciclo (inizio 2015) sono state proposte le seguenti tematiche:

  1. “Progettazione, sintesi e sviluppo di antimicotici e di inibitori della biosintesi di aflatossine (Design, synthesis and development of antimycotics and inhibitors of aflatoxin biosynthesis.)", proposta dal Prof. Giorgio Pelosi.
  2. “Da materie prime a basso costo a composti ad elevato valore aggiunto: nuove strategie sintetiche catalitiche (From low-cost raw materials to high added-value compounds: new catalytic synthetic strategies)“, proposta dalla Prof.ssa Elena Motti. 
  3. “PNA modificati per lo sviluppo di metodi clinici avanzati basati sulla rivelazione di DNA/RNA (Modified PNAs for the development of advanced clinical diagnostic methods based on DNA/RNA detection)” proposta dal Prof. Roberto Corradini. 
  4. “Materiali innovativi a base di metallacrown e polimeri di coordinazione (Innovative materials based on metalla-crowns and coordination polymers)”, proposta dal Prof. Matteo Tegoni. 
  5. "Sistemi multicromoforici per il trasferimento di energia e di carica (Multi-chromophore systems for energy and charge transfer)", proposta dal Prof. Francesco Sansone. 
  6. “Cluster trinucleari di palladio per lo studio della aromaticità  ‘all-metal’: dalla conoscenza fondamentale alla catalisi – 2 borse. ( AROMAtic TRInuclear Palladium clusters as pivot to explore the domain of all-metal aromaticity, from fundamental knowledge on chemical bonding to catalysis – 2 positions)” proposta dal Dott. Giovanni Maestri.
  7. E’ inoltre stato assegnato un posto di Dottorato Industriale riservato ai dipendenti dell'azienda proponente.
Pubblicato Lunedì, 27 Febbraio, 2017 - 13:59 | ultima modifica Martedì, 29 Giugno, 2021 - 12:32